LE NOSTRE PIETRE PREZIOSE

Pietra Mogok - Greco Preziosi
Pietre preziose da tutto il mondo...
Greco Preziosi, leader indiscussa nel commercio dell'ambra, in trent'anni d'attività ha coltivato e sviluppato anche la passione per le pietre preziose, entrando in contatto con alcuni tra i più bei prodotti della natura: le meravigliose pietre MOGOK.
Mogok è una cittadina che si sviluppa in una vallata tra i monti della Birmania e i suoi abitanti sono tutti coinvolti nell'attività di estrazione e lavorazione delle pietre preziose. Queste gemme, uniche al mondo per bellezza, colore e trasparenza, sono molto rare perchè il governo militare birmano ne gestisce con estremo rigore il mercato d'esportazione. Queste difficoltà, tuttavia, ne accrescono la magia e il fascino mentre la loro assoluta naturalezza, dovuta alla totale assenza di alterazioni artificiali, rende prestigiose le poche pietre che possono fregiarsi del marchio MOGOK!
Le pietre MOGOK più frequenti sono:
→ rubini
→ zaffiri
→ spinelli
→ peridoti
→ pietre di luna
→ topazi

Pietra Larimar - Greco Preziosi
La gemma dei Caraibi
Il Larimar (dallo spagnolo "lagrima de mar" o goccia di mare) è una pietra semipreziosa dal colore azzurro cielo, che si trova esclusivamente nella Repubblica Dominicana, proveniente da un'unica miniera al mondo. Conosciuta con il nome scientifico di "Pectolite" (minerale d'origine vulcanica, d'aspetto opaco o traslucido, con colorazioni che vanno dal bianco al verde, dal grigio all'azzurro), questa pietra è stata rinvenuta anche in Italia, nella seconda metà dell'Ottocento sul Monte Baldo (Verona); per la verità, la Pectolite è ampiamente diffusa nel mondo, dagli Stati Uniti all'India, dalla Francia all'Austria, ma quella azzurra si trova solo nella provincia di Barahona della Repubblica Dominicana. Fino ad oggi, non si conoscono altri giacimenti nel mondo e questo fa del Larimar una delle pietre più rare e più nuove della gioielleria internazionale; le sue tonalità azzurro-blu sono le più pregiate e le più adatte a quest'impiego. Questa gemma d'origine vulcanica si è formata all'interno di rocce di tipo basaltico o andesitico e si rinviene in blocchi di medie dimensioni o in ciotoli, lungo il corso del fiume Bahoruco, che scorre nella zona sud-occidentale dell'isola.
Il Larimar è un minerale scoperto da Padre Miguel F. Loren nel 1916; il suo intenso colore azzurro è dato dalla presenza di rame e certi filamenti rossicci sono causati dalla fioritura d'ossidazione del rame stesso; il colore non è quasi mai uniforme, ma presenta spesso piacevoli disegni geometrici, in alternanza di colore. Nell'anno 1974 il Signor Miguel Mendez, da anni dedito all'artigianato delle pietre semi-preziose, e il Signor Normann Rilling raccolsero alcuni campioni che, con gran soddisfazione, testarono nel loro laboratorio; furono loro a battezzare quest'azzurro materiale con il nome di "Larimar", derivandolo dal nome della figlia di Mendez (Larissa) e dal mare, luogo dove fu rinvenuto la prima volta.
Tra l'azzurro del cielo e la trasparenza del mare, è la pietra dell'amore per eccellenza: induce calma e serenità interiore e ottimizza la ricarica energetica dell'individuo, favorendone la relazione con gli altri e con tutta la natura intorno; esalta, in chi lo indossa, la forza interiore tipica del cielo e un comportamento sincero e trasparente come il mare.
Il Larimar è un materiale molto adatto alla realizzazione di sfere per la creazione di collane, bracciali, ciondoli e orecchini. Generalmente si monta in oro o argento e, a volte, vengono realizzati magnifici gioielli combinandolo con l'Ambra, altro straordinario dono di quest'isola meravigliosa!